Villanova - Moscato rosa di Parenzo

Villanova - Moscato rosa di Parenzo
Varietà d'uva Moscato rosa di Parenzo
Vigneto Smergo, Brekija
Anni del vigneto 30 anni
Posizione del vigneto sud - ovest, ovest
Modalità di coltivazione guyot semplice
Composizione della terra terra marrone su marna, calcite, dolomite, argilla
Tempo di vendemmia settembre, ottobre
Vendemmia manuale
Rendimento 1,5-2kg
Vinificazione selezione manuale dell'uva, macerazione, pressatura, fermentazione, sur lie, batonage
Stagionatura inox
Contenuto alcolico 14,9
Acidità complessiva 4,6
Zucchero non fermentato 48
Temperatura di servizio 10-12 °C

Il moscato rosa è una varietà istriana autoctona che non dà grossi rendimenti in quanto solo il fiore femminile è funzionale, a differenza della maggior parte delle altre viti che sono ermafrodite. Il vino è ottenuto da una lunga macerazione, tipica per i vini rossi ed ha una colorazione rosso rubino con sfumature viola. Ha un odore di carattere prevalentemente fruttato con forti aromi floreali e miscele fruttate con note speziate che gli donano complessità. Negli aromi floreali prevale la rosa, mentre i mirtilli rossi essiccati, le fragole di bosco e le ciliegie prevalgono in quelli fruttati. L’ odore è molto ricco, complesso ed elegante.

L’ annata del 2012 del Villanova ha un sapore eccezionalmente complesso a causa del metodo di vinificazione. I grappoli sono stati fatti essiccare in casse di legno e gli acini sono stati fatti macerare sucessivamente per 120 giorni circa, permettendo così ai tannini e all’ acidità di mantenere la freschezza . Il vino così ottenuto è sorprendentemente fresco e piacevole. Risulta inoltre limitatatmente dolce con un elevato contenuto di zucchero (44,0 g/l), al limite tra un vino medio dolce e uno dolce, ma allo stesso tempo equilibrato con i tannini, la freschezza fruttata e un’ acidità limitata. Queste caratteristiche assicurano una stagionatura sicura anche di oltre vent’ anni.